Carrello Contatti Forum Facebook Twitter  
 
 
 
SHOP
VISITA IL NUOVO STORE
Abbonamenti riviste
Abbonamenti riviste digitali
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie modelli auto
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Modelli promozionali
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi
 

LE ULTIME DA...

Tutto Treno
Tutto Treno Modellismo
Modelli Auto
 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
Programma Editoriale
La sede
Contatti
Comunicati stampa
 
 
 
 
 

News

Epoca III: la E 424 che non c’era

una cassa Co.Ri della E 424 in epoca IIICapita spesso di lametarci dei doppioni. Troppi modelli simili proposte da diverse case! Del resto di riproduzioni appetibili ce ne sono ormai non moltissime, almeno rispetto a qualche lustro fa. Eppure nonostante l’abbondanza degli ultimi anni, nonostante abbiamo tre famiglie di E 646 in scala H0 esatta e un numero ormai imprecisato di E 444 ed E 444R, ci sono locomotive elettriche FS già in catalogo che non sono ancora state adeguatamente “sfruttate” a livello commerciale proponendo la versione in epoca III, diciamo dal tardo dopoguerra alla fine degli anni 60, da abbinare correttamente alle carrozze italiane in castano e isabella o in tutto castano che pure abbondano ormai nei cataloghi dei maggiori produttori. A cosa ci stiamo riferendo? Ma alle E 424 ed E 636, che da quando sono state lanciate sul mercato (rispettivamente nel 1994 da Lima e nel 1990 da Roco) non hanno mai “abbandonato” le ambientazioni epoca IV e V, arrivando persino a vestire l’XMPR. La E 424, in particolare, negli anni sessanta aveva ancora la porta frontale, la vedetta del capotreno, le prese d’aria a orecchia senza gocciolatoio e soprattutto, sull’imperiale, le vistose apparecchiature del famoso separatore D’Arbela (adottato dalle FS che ancora non riponevano troppa fiducia negli interruttori extrarapidi)  con la relativa valvola fusibile (la valvola inesplodibile Musso) in una nicchia nel ricasco del tetto. Il separatore D'ArbelaInsomma, la livrea rimane la stessa, ma la macchina cambia sensibilmente aspetto. E allora, per chi non si accontenta di sperare che Hornby si decida presto o tardi a proporre la sua E 424 ex Lima, ora Rivarossi, in epoca III, i modellisti Colombo e Riccardi, titolari del marchio Co.Ri di Novara, hanno approntato una serie di parti raccolte in un kit, completo di cassa modificata stampata in resina e dettagli specifici, per realizzare un modello ambientabile a cavallo degli anni cinquanta e sessanta, perfetto per trainare carrozze Corbellini, Centoporte, Tipo 1921 e 1937 in castano e isabella. La nuova cassa da applicare su meccaniche Lima o Rivarossi-Hornby (dopo aver ridipinto le fiancate dei carrelli in castano) è da ordinare o prenotare direttamente presso i produttori. L’indirizzo si trova nel documento pdf, da scaricare nel nostro forum, sezione modellismo).la valvola Musso e i coltelli di sezionamento

 

Carrello

QUESTO MESE IN EDICOLA

Fascicolo Locomotive Trifase
EUR 12.00
Dettagli [...]
tutto TRENO N. 322 - Ottobre 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tuttoTRENO Modellismo N. 71 - Settembre 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tuttoTRENO N. 321 - Settembre 2017
EUR 9.80
Dettagli [...]
tutto TRENO TEMA N. 32 - SIEMENS
EUR 12.00
Dettagli [...]
 
Duegi Editrice - Abbonati alla rivista digitale