Carrello Contatti Forum Facebook Twitter  
 
 
 
SHOP
VISITA IL NUOVO STORE
Abbonamenti riviste
Abbonamenti riviste digitali
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie modelli auto
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Modelli promozionali
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi
 

LE ULTIME DA...

Tutto Treno
Tutto Treno Modellismo
Modelli Auto
 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
Programma Editoriale
La sede
Contatti
Comunicati stampa
 
 
 
 
 

News

Libera circolazione tra Trentino e Alto Adige

La E 464 080 con un servizio Regionale lungo la Val Pusteria. (Valdaora, 08/09/2009; Alberto Tomè / tuttoTreno)
La E 464 080 con un servizio Regionale lungo la Val Pusteria. (Valdaora, 08/09/2009; Alberto Tomè / tuttoTreno)

Per consentire agli altoatesini e ai trentini di conoscere ancora meglio la provincia limitrofa, le due Giunte hanno studiato un’offerta particolare: nei fine settimana, nei festivi e nei prefestivi la vicina Provincia potrà essere raggiunta viaggiando gratuitamente in autobus e treno. Unici presupposti: la residenza nella Provincia di partenza e l’arrivo in treno in quella confinante.

Le novità concordate tra gli Assessorati provinciali alla mobilità sono entrate in vigore con l’orario autunnale e hanno un chiaro obiettivo: “Vogliamo invitare i nostri concittadini a tenere conto, quando pianificano qualche escursione nel fine settimana, della vicina Provincia e della possibilità di utilizzare i mezzi pubblici”, sintetizza l’assessore Thomas Widmann. Nel concreto, chi risiede in Alto Adige o in Trentino ha l’opportunità di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici dell’altra Provincia – ad esclusione del treno tra Bolzano e Trento – il sabato, la domenica, nei festivi e nei prefestivi. Questo a patto che l’utente giunga nella vicina Provincia con un mezzo pubblico e non privato.

Agli sportelli della stazione di Trento, l’altoatesino dovrà mostrare un documento di identità e il biglietto del mezzo pubblico con cui è arrivato nella stessa giornata. In cambio riceve una carta giornaliera che lo autorizza all’uso gratuito di tutti i mezzi pubblici del Trentino. Da Trento, ad esempio, può quindi spostarsi gratis con i bus urbani, raggiungere Malé in treno, il lago di Garda in autobus o viaggiare, sempre senza pagare, sulla ferrovia della Valsugana. Non ha diritto a ticket gratuito chi arriva con un abbonamento (studenti, anziani, Abo+) o con le carte valori, che possono essere utilizzati solo per il viaggio di ritorno in Alto Adige.

Lo scambio viene semplificato anche dall’integrazione dei sistemi tariffari sulle tratte ferroviarie e degli autobus. “Sulla tratta ferroviaria Ora-Trento e sulla linea di bus Ora-Penia gli utenti possono quindi viaggiare con un unico biglietto fino a destinazione nella vicina Provincia”, spiega Widmann. Tra Ora e Penia è stata regolamentata ex novo anche la competenza della tratta: la SAD viaggia d’ora in poi solo fino a Cavalese e chi intende proseguire deve servirsi da Cavalese degli autobus della Trentino Trasporti. Sono state inoltre concordate le coincidenze, sia da Cavalese che da Ora per i treni verso Bolzano o Trento.

Infine è stato ampliato anche il servizio di trasporto nelle ore serali: l’autobus da Ora a Cavalese con partenza alle 19.30 viene sostituito da due corse alle 19.10 e alle 20.10. In direzione opposta è stata introdotta una corsa aggiuntiva alle 19.01. Fonte: Uffici Stampa delle Provincie di Trento e Bolzano

 

Carrello

QUESTO MESE IN EDICOLA

Fascicolo Locomotive Trifase
EUR 12.00
Dettagli [...]
tutto TRENO N. 322 - Ottobre 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tuttoTRENO Modellismo N. 71 - Settembre 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tuttoTRENO N. 321 - Settembre 2017
EUR 9.80
Dettagli [...]
tutto TRENO TEMA N. 32 - SIEMENS
EUR 12.00
Dettagli [...]
 
Duegi Editrice - Abbonati alla rivista digitale