Carrello Contatti Forum Facebook Twitter  
 
 
 
SHOP
VISITA IL NUOVO STORE
Abbonamenti riviste
Abbonamenti riviste digitali
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie modelli auto
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Modelli promozionali
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi
 

LE ULTIME DA...

Tutto Treno
Tutto Treno Modellismo
Modelli Auto
 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
Programma Editoriale
La sede
Contatti
Comunicati stampa
 
 
 
 
 

News

Trifase, trent’anni dopo


La E 432 019 di Roco con gli aggiuntivi montati per esposizione in vetrina (il biellino del compressore)




Sono passati quasi trenta anni, si trenta. Erano i primi anni ottanta quando, galvanizzati dal successo di pubblico e di critica della E 626 in H0 esatta, la Gieffeci inizio a parlare della E 432 in H0. La E 626, primo modello italiano importante di Roco, aveva rotto l’incantesimo che vedeva il mercato italiano ostaggio di riproduzioni in scala inesatta, e legato a doppio filo alla produzione RR. La E 626 sancì la fine del monopolio, e dopo le macchine di terza e seconda serie (comprese le primissime serie limitate per il mercato italiano, le E 626 nere e grigie con la stella) Roco e il partner italiano Gieffeci iniziarono a pensare alla degna erede. Fatta una rivoluzione pareva giunto il momento di farne un’altra, osando ciò che nemmeno Rivarossi aveva mai osato: riprodurre una locomotiva trifase FS. L’idea era ben più di un pensiero campato in aria, alcuni negozi arrivarono ad aprire le prenotazioni per l’ultima trifase delle FS, la E 432. Roco però non arrivò mai ad annunciare il modello in catalogo e di lì a poco il progetto venne abbandonato: costi elevati, conoscenza relativamente modesta della trazione trifase tra gli appassionati, una serie di ragioni insomma sconsigliarono di prendere in considerazione quell’investimento. Roco e Gieffeci ripiegarono sulla modesta D 345, per altro un gran bel modello per l’epoca, ma per molti, quel dietrofront rimase una ferita difficile da dimenticare. E nemmeno alla Gieffeci l’hanno dimenticata, tanto che dopo cinque lustri, la nuova Roco ha annunciato proprio quella E 432 che anni prima aveva abbandonato: i tempi sono cambiati! anche troppo visto che l’anno prima la Rivarossi aveva annunciato un programma trifase proprio con E 432 ed E 431. E allora? Beh, per ora è arrivato nei negozi la riproduzione Roco, e da quel che dicono i titolari dei negozi che abbiamo interpellato è stato un successo fulmineo, che dopo mesi di novità che languivano negli scaffali, ha ridato il sorriso agli operatori del settore. La seconda produzione, sempre della stessa unità, è prevista tra alcuni giorni, seguiranno le altre versioni, anche in nero. Il modello com’è? Il primo impatto è notevole. E ne parleremo con cura sui prossimi numeri di Tutto Treno. E il modello che Hornby sta facendo produrre per il marchio Rivarossi? Per ora a Brescia non si sbilanciano, ma dovrebbe arrivare entro la fine dell’autunno. Riusciranno i trifasisti italiani, dopo trent’anni di attesa, ad aspettare di correre in negozio per fare il confronto? Per ora… sembra di no.

 

Carrello

QUESTO MESE IN EDICOLA

Modelli AUTO N. 128
EUR 6.90
Dettagli [...]
tutto TRENO TEMA N. 32 - SIEMENS
EUR 12.00
Dettagli [...]
tutto TRENO Modellismo N. 70 - Giugno 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tutto TRENO N. 320 - Luglio/Agosto 2017
EUR 10.90
Dettagli [...]
 
Duegi Editrice - Abbonati alla rivista digitale