Carrello Contatti Forum Facebook Twitter  
 
 
 
SHOP
VISITA IL NUOVO STORE
Abbonamenti riviste
Abbonamenti riviste digitali
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie modelli auto
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Modelli promozionali
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi
 

LE ULTIME DA...

Tutto Treno
Tutto Treno Modellismo
Modelli Auto
 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
Programma Editoriale
La sede
Contatti
Comunicati stampa
 
 
 
 
 

News

Vandali in azione nella notte alla stazione di Rapallo

L'emettitrice biglietti self-service della stazione di Rapallo è stata devastata nella notte tra domenica e lunedì per portare via l'incasso, di più di 2000 Euro. (07/03/2011; © Ferrovie dello Stato / tuttoTreno)
L’emettitrice biglietti self-service della stazione di Rapallo è stata devastata nella notte tra domenica e lunedì per portare via l’incasso, di più di 2000 Euro. (07/03/2011; © Ferrovie dello Stato / tuttoTreno)

Nella notte tra il 6 e il 7 marzo è stata scassinata l’emettitrice self service di biglietti con il conseguente furto degli oltre 2.000 euro contenuti. La self service di Rapallo si aggiunge alle altre 28 attualmente fuori uso per atti vandalici e tentativi di furto nel territorio ligure. Nel biennio 2009-2010 sono stati 55 i furti subiti per un ammontare di circa 60mila euro (37mila solo nel 2010). A questi occorre aggiungere oltre 20 episodi di vandalismo senza furto di denaro che hanno comunque provocato disagio alla clientela e, in parecchi casi, un ulteriore danno economico alle Ferrovie dovuto ai mancati incassi specialmente nelle località dove le emettitrici costituiscono l’unico canale di acquisto del biglietto. I colpi avvengono sempre nelle ore notturne, sia in stazioni non presenziate sia in quelle dove, anche di notte, sono presenti i capo stazione o la Polizia Ferroviaria. Dopo un furto con scasso, le self service spesso non sono riparabili e, quando fosse possibile aggiustarle, i tempi di lavorazione sono in media 5 volte più lunghi delle riparazioni “ordinarie”, cioè quelle che avvengono per usura e inconvenienti tecnici, con fermi macchina che variano da settimane fino ad alcuni mesi. Il costo delle riparazioni, a seconda del danno, varia dai 200 ai 4 mila euro a macchina.  Episodi come questo, oltre a causare un danno economico e di immagine al Gruppo FS,  provocano il degrado di un bene comune ed evidenti disagi alla clientela. Fonte FS

 

Carrello

QUESTO MESE IN EDICOLA

Modelli AUTO N. 128
EUR 6.90
Dettagli [...]
tutto TRENO TEMA N. 32 - SIEMENS
EUR 12.00
Dettagli [...]
tutto TRENO Modellismo N. 70 - Giugno 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tutto TRENO N. 320 - Luglio/Agosto 2017
EUR 10.90
Dettagli [...]
 
Duegi Editrice - Abbonati alla rivista digitale