Carrello Contatti Forum Facebook Twitter  
 
 
 
SHOP
VISITA IL NUOVO STORE
Abbonamenti riviste
Abbonamenti riviste digitali
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie modelli auto
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Modelli promozionali
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi
 

LE ULTIME DA...

Tutto Treno
Tutto Treno Modellismo
Modelli Auto
 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
Programma Editoriale
La sede
Contatti
Comunicati stampa
 
 
 
 
 

News

Alstom consegna alla SNCF la terza generazione di TGV Duplex

Il primo TGV a due piani di nuova generazione realizzato da Alstom per la SNCF sul piazzale dello stabilimento di Belfort. (17/05/2011; foto Guillaume Ramon / Abacapress / Alstom / tuttoTreno)
Il primo TGV a due piani di nuova generazione consegnato da Alstom per la SNCF, ripreso sul piazzale dello stabilimento di Belfort. (17/05/2011; foto Guillaume Ramon / Abacapress / Alstom / tuttoTreno)

Il 30 maggio 2011, Patrick Kron, CEO di Alstom, ha consegnato simbolicamente a Guillaume Pepy, Presidente della SNCF, la terza generazione di TGV Duplex: il primo TGV a due piani interoperabile, in grado di viaggiare sulla rete europea. E’ il primo dei 55 convogli ordinati nel giugno del 2007 dalla SNCF ad Alstom, due dei quali stanno attualmente seguendo un programma di messa a punto e di omologazione.
La messa in servizio commerciale è prevista per la fine del 2011. I treni circoleranno in particolar modo sulla nuova linea ad alta velocità Reno-Rodano, che sarà inaugurata nel dicembre 2011. L’intera parco sarà consegnato entro il 2014.
Questo evento segna l’introduzione di un materiale ferroviario a due piani di ultima generazione, il cui design soddisfa i nuovi requisiti in materia di interoperabilità, confort, funzionamento e costo complessivo di acquisizione. Derivati dalle precedenti generazioni di TGV Duplex, i nuovi convogli si basano, grazie ai 30 anni di esperienza acquisita nel campo dell’altissima velocità, su un’architettura sperimentata e su moltissimi elementi comuni che consentono di ridurre i costi di sviluppo, costruzione ed esercizio, specialmente in termini di manutenzione.
Destinati a viaggiare fino a 320 km/h sulla rete francese, tedesca, svizzera e lussemburghese, questi treni integrano apparecchiature di segnalamento compatibili con tutte queste diverse reti europee e sono dotati di sistemi di trazione adattati alle tensioni elettriche in uso in Europa. Alcuni di questi convogli sono stati predisposti per circolare in Spagna. I TGV Duplex venduti in Marocco sono basati sulla medesima piattaforma.
In termini di confort, l’accento è stato posto sui sistemi d’informazione per i passeggeri. Nuovi display sono integrati accanto ad ogni porta di accesso al treno per facilitare la leggibilità del numero della carrozza, del treno e della sua destinazione. Analogamente, all’interno delle carrozze, gli schermi permettono di segnalare, in diverse lingue, le stazioni servite e la destinazione, come pure alcune informazioni sul percorso, quali per esempio l’ora, la posizione geografica e la velocità del treno in tempo reale. I sedili sono dotati di display digitali per le prenotazioni che indicano su quali parti del tragitto i posti sono occupati. Gli operatori della SNCF possono inoltre gestire gli annunci sonori dai quadri di comando e tenere informati i passeggeri durante il viaggio. Questi messaggi sono ripetuti sugli schermi per sordomuti. L’accessibilità per le persone a ridotta capacità motoria è stata ottimizzata. Oltre il 10% della capacità totale dei treni (509 posti) è stato riservato a queste persone con 50 spazi appositamente allestiti. Le aree per le persone su sedia a rotelle sono più ampie (in particolare, i bagni) e la larghezza dei corridoi favorisce la fluidità della circolazione. I sistemi di collegamento terra-bordo aprono nuove prospettive in termini di comunicazione. Diventa possibile, ad esempio, diffondere informazioni sulle corrispondenze per giungere a destinazione, aggiornare lo stato delle prenotazioni di posti a sedere dopo la partenza del treno oppure anche informare le squadre a terra di un malfunzionamento per poter iniziare già a prendere i primi provvedimenti.
La sicurezza dei passeggeri rappresenta un’altra area di sviluppo. Progettati per essere dotati di sistemi di videosorveglianza, soddisfano anche i requisiti più stringenti in materia di incendio. Sui convogli destinati a circolare in Spagna, sono state installate porte tagliafuoco per i passaggi di intercircolazione e la cabina, mentre i sistemi di rilevazione incendi sono stati estesi a nuove zone: i gabinetti, la nursery, gli spazi bagagli, gli armadi elettrici e i vani macchine.
I nuovi convogli di TGV Duplex sono progettati e assemblati nei siti Alstom di La Rochelle per le carrozze passeggeri e Belfort per le motrici. Altri siti Alstom partecipano alla costruzione di questo materiale rotabile: Ornans per i motori di trazione, Le Creusot per i carrelli, Tarbes per i blocchi elettrici e le apparecchiature di trazione, Villeurbanne per l’elettronica di controllo e comando, Montreal per i sistemi di informazione per i passeggeri, Charleroi per gli invertitori ausiliari. Complessivamente 1.500 persone lavorano ogni giorno al servizio dell’alta velocità in questi siti.
I principali fornitori francesi del progetto sono Faiveley Transport, Alstom GRID, Logitrade, COMECA, CEIT, TFCM e Association Bretagne Atelier. Fonte Alstom

 

Carrello

QUESTO MESE IN EDICOLA

Modelli AUTO N. 128
EUR 6.90
Dettagli [...]
tutto TRENO TEMA N. 32 - SIEMENS
EUR 12.00
Dettagli [...]
tutto TRENO Modellismo N. 70 - Giugno 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tutto TRENO N. 320 - Luglio/Agosto 2017
EUR 10.90
Dettagli [...]
 
Duegi Editrice - Abbonati alla rivista digitale