Carrello Contatti Forum Facebook Twitter  
 
 
 
SHOP
VISITA IL NUOVO STORE
Abbonamenti riviste
Abbonamenti riviste digitali
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie modelli auto
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Modelli promozionali
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi
 

LE ULTIME DA...

Tutto Treno
Tutto Treno Modellismo
Modelli Auto
 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
Programma Editoriale
La sede
Contatti
Comunicati stampa
 
 
 
 
 

News

Val Pusteria: si estende la rete treno + bus

Il trasporto pubblico locale in Alta Pusteria sarà oggetto di una ristrutturazione sostanziale. Una proposta concreta, elaborata dall’Ufficio provinciale trasporto persone assieme a numerosi rappresentanti pusteresi, è presentata nei giorni scorsi presso il Dipartimento alla mobilità. Secondo l’assessore Widmann il progetto potrebbe partire nella prossima estate. “Dopo l’ammodernamento della linea ferroviaria e l’introduzione del cadenzamento ogni 30 minuti, il treno è la spina dorsale del trasporto pubblico in Val Pusteria“, spiega l’assessore Widmann “Concertando al meglio i collegamenti autobus e ferroviari e creando situazioni ottimali di interscambio presso le stazioni ferroviarie possiamo risparmiare su quei collegamenti extraurbani su gomma che oggi corrono paralleli a quelli ferroviari. ln questo modo potremmo accogliere, ad esempio, le richieste di Perca, Valdaora-Rasun Anterselva e Monguelfo riguardo all’introduzione di citybus per la mobilità locale”.
La proposta dettagliata presentata e discussa nei giorni scorsi presso il Dipartimento alla mobilità potrebbe trasformarsi entrare in funzione già nell’estate 2013.
Tra i vari punti si prevede l’acquisto di 3 nuovi citybus. Uno di questi andrebbe a servire Perca e le sue frazioni, il secondo collegherebbe le frazioni di Valdaora alla stazione ferroviaria. Un terzo citybus, inserito in questo sistema, è stato ipotizzato per Monguelfo/Tesidio.
Tra la stazione di Valdaora e Rasun si prevede un cadenzamento alla mezz’ora, con collegamenti orari fino al lago di Anterselva, mentre i collegamenti autobus per Brunico andrebbero ridotti. La stazione di Valdaora, in questa prospettiva, diventerebbe un nodo centrale per la mobilità locale.
“Risparmiando i chilometri dei collegamenti autobus che sdoppiavano l’offerta ferroviaria” afferma Widmann “possiamo andare a servire in modo ottimale i nodi ferroviari.
Questo significa un’offerta più efficiente e diversificata con costi aggiuntivi trascurabili rispetto a quelli attuali. Inoltre con la riorganizzazione una buona parte dei servizi turistici potrebbero essere coperti con il servizio di linea regolare, consentendo a Provincia e Comuni un ulteriore risparmio”.
La proposta è stata elaborata dai tecnici del Dipartimento di concerto con il presidente della Comunità comprensoriale Val Pusteria, i sindaci ed i rappresentanti comunali di Perca, Monguelfo, Rasun-Anterselva e San Candido, i concessionari ed i rappresentanti del settore turistico.
Ora saranno analizzati i dettagli e le eventuali modifiche per poter partire con il nuovo orario nell’estate 2013. A cura dell’Ufficio Stampa della Provincia di Bolzano

 

Carrello

QUESTO MESE IN EDICOLA

tutto TRENO N. 318 - Maggio 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
TTM Extra n°7
EUR 12.00
Dettagli [...]
tutto TRENO N° 317 Aprile 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tutto TRENO & Storia n° 37
EUR 9.50
Dettagli [...]
Modelli AUTO 127
EUR 7.30
Dettagli [...]
 
Duegi Editrice - Abbonati alla rivista digitale