Carrello Contatti Forum Facebook Twitter  
 
 
 
SHOP
VISITA IL NUOVO STORE
Abbonamenti riviste
Abbonamenti riviste digitali
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie modelli auto
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Modelli promozionali
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi
 

LE ULTIME DA...

Tutto Treno
Tutto Treno Modellismo
Modelli Auto
 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
Programma Editoriale
La sede
Contatti
Comunicati stampa
 
 
 
 
 

News

TT in Valsugana da dicembre 2012

Importanti novità per la “gestione in proprio” della ferrovia della Valsugana: infatti il 31 agosto scorso la Giunta provinciale, dopo la relazione di Alberto Pacher, assessore ai lavori pubblici, ambiente e trasporti, ha ritenuto di dare mandato al Dipartimento Lavori Pubblici di coordinare le azioni delle strutture provinciali competenti per materia e di Trentino Trasporti esercizio/Trentino Trasporti spa per far sì che già dal prossimo dicembre siano operative le prime quattro corse al giorno gestite appunto “in proprio”. Non solo: entro il 2013 almeno il 60 per cento dei treni che percorreranno la tratta Trento – Borgo/Primolano saranno “targati” Trentino Trasporti esercizio. Ne consegue che verranno assunti circa 60 addetti tra macchinisti, capotreno e tutor. L’assessore Pacher ha ribadito come tutti gli approfondimenti condotti dalle strutture dell’Assessorato ai trasporti abbiano indicato un quadro di forte opportunità per arrivare alla “gestione in proprio” della ferrovia della Valsugana. Questo sia sotto il profilo di un possibile miglioramento organizzativo sia per un profilo strettamente economico e finanziario. Nei giorni scorsi, dopo due incontri in sede tecnica e un ulteriore incontro con l’amministratore delegato di gruppo FS, Mauro Moretti, che ha condiviso un progetto di “cogestione” della tratta (seppure in regime di separazione societaria e senza trasferimenti del ramo d’azienda), sono pervenute le risposte formali di Trenitalia circa i profili gestionali del progetto complessivo per la gestione del servizio ferroviario tra Trento e Bassano. E sulla scorta delle risposte di Trenitalia l’assessore Pacher ha oggi delineato i profili tecnico economici del progetto, condivisi dalla Giunta provinciale. Ci sarà una prima fase, transitoria, per la “gestione in proprio” della ferrovia della Valsugana. Dal dicembre 2012 (o dalla prima variazione d’orario possibile ad inizio 2013) ci sarà la gestione diretta a cura di Trentino Trasporti esercizio di 4 corse al giorno (1 coppia su Borgo ed 1 su Bassano) con l’utilizzo di un treno fornito da Trenitalia che ne assume gli oneri manutentivi e di messa a disposizione con sostanziale invarianza dei corrispettivi previsti nel contratto di servizio vigente (Trenitalia manterrà in carico, come oggi, i costi di trazione, manovra, manutenzione). Questa fase transitoria permetterà a Trentino Trasporti di avviare, previa assunzione degli addetti necessari per l’esercizio a regime, la loro formazione in vista della scadenza del contratto di servizio al 31 dicembre 2013. Si entrerà poi nella fase a regime con l’ esercizio della tratta regionale (Trento – Borgo/Primolano) in affidamento in house a Trentino Trasporti esercizio, e con l’esercizio della tratta sovraregionale (Trento – Bassano) con cadenzamento biorario in affidamento a Trenitalia, per una ripartizione che veda assegnate a Trentino Trasporti esercizio spa la maggior parte delle percorrenze, ossia una quota pari ad almeno il 60 per cento dei treni/km totali (i km totali previsti sono complessivamente un milione e 200 mila). Per la fase a regime, nella quale è previsto l’impiego dei Minuetto necessari in rapporto al modello di esercizio conseguente (tra i dieci Minuetto di proprietà) Trentino Trasporti esercizio spa provvederà alla assunzione, con selezioni pubbliche, di circa 60 addetti (tra macchinisti, capotreno, tutor) mentre Trentino trasporti spa curerà – l’ipotesi è ciò avvenga mediante service di soggetti terzi nel sito manutentivo di Trenitalia – la manutenzione dei rotabili necessari in attesa di disporre di siti di rimessaggio e manutenzione. Un passaggio conseguente alle operazioni avviate per la cura di tutto il materiale rotabile di proprietà, compreso quello impiegato sulla Trento Malè. Fonte Provincia Trento

 

Carrello

QUESTO MESE IN EDICOLA

tutto TRENO N° 317 Aprile 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tutto TRENO & Storia n° 37
EUR 9.50
Dettagli [...]
Modelli AUTO 127
EUR 7.30
Dettagli [...]
 
Duegi Editrice - Abbonati alla rivista digitale