Carrello Contatti Forum Facebook Twitter  
 
 
 
SHOP
VISITA IL NUOVO STORE
Abbonamenti riviste
Abbonamenti riviste digitali
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie modelli auto
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Modelli promozionali
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi
 

LE ULTIME DA...

Tutto Treno
Tutto Treno Modellismo
Modelli Auto
 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
Programma Editoriale
La sede
Contatti
Comunicati stampa
 
 
 
 
 

News

Corridoio Merci 3 Stoccolma–Palermo

Francoforte 3 ottobre 2012 – Avvicinare il Mare Mediterraneo e la Scandinavia: è questa la sfida su cui ieri si sono ufficialmente impegnati sette Gestori dell’Infrastruttura ferroviaria, dall’Italia alla Svezia.
3500 chilometri di lunghezza e grandi opere come il Ponte sull’Öresund e, in futuro, il  collegamento Fehmarn Belt e il tunnel di base del Brennero costituiscono gli elementi di base, e di grande imponenza, di quello che è destinato a diventare una spina dorsale del trasporto merci per ferrovia: il Corridoio Merci 3 Stoccolma – Malmo – Copenaghen – Amburgo – Innsbruck – Verona – Palermo.
L’avvio delle attività di cooperazione tra i Gestori dell’Infrastruttura dei Paesi coinvolti è stata sancita oggi con l’istituzione del Management Board  di cui fanno parte Rete Ferroviaria Italiana, Jernbaneverket (Norvegia), Trafikverket (Svezia), il Consorzio Öresundsbro (Svezia e Danimarca), Banedanmark (Danimarca), DB Netz AG (Germania), ÖBB Infrastruktur AG (Austria).
La presidenza del Management Board è affidata alla svedese Trafikverket e la vicepresidenza all’italiana RFI,  mentre  la tedesca DB Netz AG è incaricata di gestire il lavoro di supporto al MB nell’ambito del cosiddetto “gruppo di coordinamento”. Tutte le funzioni di governance, comprese quelle dei gruppi di lavoro specialistici, saranno assegnate  a rotazione per  garantire il migliore equilibrio tra le varie componenti geografiche.
Il lavoro comune dovrà portare entro il novembre 2015 ad attivare il nuovo Corridoio con l’obiettivo di arrivare a ridurre i tempi di percorrenza dei treni merci internazionali lungo il suo percorso e di  mettere a disposizione dei clienti (imprese ferroviarie merci e operatori logistici) l’accesso semplificato e coordinato ai servizi dei Gestori dell’Infrastruttura. Fonte FS Italiane

 

Carrello

QUESTO MESE IN EDICOLA

tutto TRENO N. 319 - Giugno 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tutto TRENO Modellismo N. 70 - Giugno 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
TTM Extra n°7
EUR 12.00
Dettagli [...]
tutto TRENO & Storia n° 37
EUR 9.50
Dettagli [...]
 
Duegi Editrice - Abbonati alla rivista digitale