Carrello Contatti Forum Facebook Twitter  
 
 
 
SHOP
VISITA IL NUOVO STORE
Abbonamenti riviste
Abbonamenti riviste digitali
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie modelli auto
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Modelli promozionali
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi
 

LE ULTIME DA...

Tutto Treno
Tutto Treno Modellismo
Modelli Auto
 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
Programma Editoriale
La sede
Contatti
Comunicati stampa
 
 
 
 
 

News

ASSTRA sui disservizi dovuti alla mancanza di personale per le elezioni

Abbiamo fatto tutto quanto era in nostra potere per evitare I disagi che stanno subendo diversi cittadini in questa giornata di votazioni politiche. Cittadini che vorrebbero spostarsi con tram, bus e metro piuttosto che usare le loro automobili per recarsi alle urne, ma che ci riusciranno in alcune situazioni a fatica a causa della riduzione dei servizi di trasporto pubblico locale, provocate dalla partecipazione dei dipendenti delle aziende di trasporto pubblico alle urne in qualità di scrutatori e presidenti ma, soprattutto, di rappresentanti di lista. Una partecipazione che definire massiccia sarebbe un eufemismo.
A parlare è Marcello Panettoni, presidente di Asstra,  l’associazione  che riunisce a livello nazionale le imprese di trasporto pubblico locale. Panettoni mette in chiaro come ci si trovi di fronte ad “una anomalia dovuta ad una interpretazione poco comprensibile di una legge che consente ai  dipendenti delle aziende di trasporto pubblico locale di  assentarsi per partecipare alle urne con funzioni di scrutatori e rappresentanti di lista, possibilità che invece è preclusa ai dipendenti del ministero dei trasporti e di Trenitalia. Non si capisce perché i Prefetti possano limitare il diritto allo sciopero, costituzionalmente protetto, a tutela del diritto alla mobilità dei cittadini in caso di sciopero, e non lo fanno a tutela dello stesso diritto nei confronti di coloro che si assentano per quattro giorni in qualità di rappresentanti di lista!
“Anche questa volta l’ASSTRA ha scritto in tempo utile ai ministri competenti per segnalare il problema che sapevamo sarebbe regolarmente esploso. Ma non è servito a niente. A questo punto, conclude Panettoni, non ci rimane che esprimere il nostro rammarico ai cittadini e nello stesso tempo essere attivi più che mai per risolvere questa anomalia nel prossimo futuro. Stiamo infatti raccogliendo in queste ore presso le nostre imprese i dati dell’assenza dal servizio dei dipendenti per fare i rappresentanti di lista. Con questi dati torneremo alla carica col prossimo governo e parlamento”. Fonte ASSTRA

NdR: questo comunicato si commenta da solo, non lamentiamoci se poi la macchina pubblica funziona male e se all’estero ci ridono dietro (nella migliore delle ipotesi).

 

Carrello

QUESTO MESE IN EDICOLA

tutto TRENO N° 317 Aprile 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tutto TRENO & Storia n° 37
EUR 9.50
Dettagli [...]
Modelli AUTO 127
EUR 7.30
Dettagli [...]
 
Duegi Editrice - Abbonati alla rivista digitale