Carrello Contatti Forum Facebook Twitter  
 
 
 
SHOP
VISITA IL NUOVO STORE
Abbonamenti riviste
Abbonamenti riviste digitali
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie modelli auto
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Modelli promozionali
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi
 

LE ULTIME DA...

Tutto Treno
Tutto Treno Modellismo
Modelli Auto
 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
Programma Editoriale
La sede
Contatti
Comunicati stampa
 
 
 
 
 

News

Arrivato il primo Civity alla Regione Friuli Venezia Giulia

Udine, 02 marzo 2013 – È arrivato questa mattina a Trieste il primo degli otto Civity ETR 563 ordinati dalla Regione Friuli Venezia Giulia alla spagnola CAF, in composizione con alcuni carri scudo e trazionato dalla E 190 311 InRail.  Il convoglio verrà presentato ufficialmente il prossimo 6 marzo, alla stazione ferroviaria di Trieste. Lo ha annunciato il 25 febbraio l’assessore regionale alle Infrastrutture Riccardo Riccardi incontrando ad Udine i rappresentanti dei Comitati pendolari attivi in regione, il Comitato pendolari Alto Friuli, il Comitato pendolari Nodo di Udine, il Comitato spontaneo pendolari FVG. “In questi cinque anni di legislatura – ha sottolineato Riccardi – con i pendolari, e grazie anche alla collaborazione di Trenitalia, è stato fatto un lavoro importante ed al prossimo quinquennio di governo regionale lasciamo un’eredità fondamentale in termini di trasporto pubblico locale”. “Il Friuli Venezia Giulia – ha infatti ricordato – è stata una delle rare Regioni italiane a non intaccare le risorse destinate al trasporto pubblico ed anzi abbiamo investito ben 87 milioni di euro per l’acquisto e la messa in esercizio di nuovi treni destinati al trasporto regionale”.
Tra gli altri risultati conseguiti, l’assessore Riccardi ha successivamente segnalato il “successo” dei treni Micotra, cioè del collegamento ferroviario transfrontaliero tra Udine e Villaco (Austria), che dal suo avvio a metà giugno 2012 a fine gennaio 2013 ha fatto registrare quasi 37.500 passeggeri, di cui 22.000 hanno viaggiato tra Tarvisio e la Carinzia. Nel frattempo, dall’11 febbraio scorso, sono entrati in servizio i primi due treni “Vivalto” (acquistati dal Gruppo FS), mentre a breve Trenitalia dovrebbe comunicare i modi ed i tempi di consegna e di messa in esercizio degli ulteriori due complessi da cinque carrozze. Infine, da parte dell’assessore Riccardi è stato proposto ai Comitati dei pendolari – che in linea di principio si sono dichiarati d’accordo – di utilizzare le penali applicate dalla Regione a Trenitalia nell’anno 2011, pari a 498.063 euro, per la definizione di un progetto-tipo e quindi di un intervento pilota per la riqualificazione delle piccole stazioni FS del Friuli Venezia Giulia, nonché per la copertura della “tenuta” finanziaria del servizio ferroviario regionale. Nella foto, di A. Camatta, il convoglio n.7 sulla Treviso-Portogruaro. Fonte Regione Friuli Venezia Giulia

 

Carrello

QUESTO MESE IN EDICOLA

Modelli AUTO 127
EUR 7.30
Dettagli [...]
tutto TRENO N. 316 - Marzo 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
tutto TRENo Modellismo n° 69 Marzo 2017
EUR 7.50
Dettagli [...]
4°Fascicolo Locomotive Elletriche
EUR 12.00
Dettagli [...]
 
Duegi Editrice - Abbonati alla rivista digitale