Carrello Contatti Forum Facebook Twitter  
 
 
 
SHOP
VISITA IL NUOVO STORE
Abbonamenti riviste
Abbonamenti riviste digitali
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie modelli auto
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Modelli promozionali
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi
 

LE ULTIME DA...

Tutto Treno
Tutto Treno Modellismo
Modelli Auto
 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
Programma Editoriale
La sede
Contatti
Comunicati stampa
 
 
 
 
 
 

RISULTATI DELLA RICERCA

DVD Modelli AUTO in TV n 1


1981, la stagione del Campionato italiano Rally si conclude con la vittoria di "Tony" Fassina al volante dell'Opel Ascona 400 preparata da Virgilio Conrero: il mago torinese per la prima volta diviene protagonista assoluto della specialità. A contendere il titolo al pilota veneto ci provò con tutte le sue forze Adartico Vudafieri sulla Fiat Abarth 131 ufficiale. Il verdetto finale arrivò solo alla penultima prova della stagione, il Rally di San Marino. Accanto a questi due mostri sacri del rallismo nazionale s'imposero all'attenzione nuove leve che rispondevano al nome di Miki Biasion e Michele Cinotto divenuti poi grandi campioni della specialità. Attorno a questi protagonisti ruotavano piloti quali Cunico, Cerrato, Lucky e Tognana, tutti in grado d'imporsi nella corsa al titolo. Per non parlare di Attilio Bettega, che solo in occasione del Ciocco seppe far valere tutte le sue potenzialità. Tra le vetture che si misero in luce, oltre la 131 e l'Ascona, da non dimenticare la Talbot Lotus di Ormezzano, le Ford Escort RS di Presotto e Bentivogli, la piccola Fiesta Gr.2 di Cunico appoggiata dalla Ford Italia e l'intramontabile Lancia Stratos, ancora e sempre in grado di far valere un pedigree di assoluto valore. E come dimenticare l'Audi Quattro di Cinotto oppure la Ferrari 308 GTB preparata da Michelotto...Il Sanremo 1994 vide invece il bel duello tra la Toyota Celica di Didier Auriol e la Subaru Impreza di Carlos Sainz, concluso con la vittoria del pilota transalpino. Altre attrici della kermesse sanremese erano vetture quali la Ford Escort Cosworth e la Mitsubishi Lancer EVO II, tutte in prima fila per farvi rivivere gesta e passaggi spettacolari attraverso gli asfalti liguri e le prove su terra in Toscana. Per tutti, un vero spettacolo per gli occhi e vera musica per le orecchie. Turbo o aspirati, quattro, cinque, sei o otto cilindri, la sinfonia si dipana tra salti, controsterzi e staccate, vien voglia di dire: "Quelli erano tempi" Durata 90 minuti circa.

EUR 15.00Prezzo:
 

Carrello

GUIDA ALLO SHOP

Consigli per lo shop
Metodi di pagamento
Spedizioni
IL TUO CARRELLO