Contatti Forum Facebook Twitter Linkedin Blog  
 

QUESTO MESE IN EDICOLA

tuttoTRENO Modellismo n° 91 - settembre 2022
EUR 7.50
Dettagli [...]
tuttoTRENO n° 375 - settembre 2022
EUR 7.50
Dettagli [...]
 
SHOP ON LINE
VISITA IL NOSTRO STORE
Abbonamenti riviste
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti
 
 






 

News

L’URSF conferma il divieto di fermate intermedie sulla Milano–Torino nei confronti di ArenaWays

Transito a Novara per la E 483 019AW alla testa del treno Arena Ways 24230 Milano Porta Garibaldi–Torino Lingotto, in coda la locomotiva E 483 018AW (06/05/2011; foto Paolo Di Lorenzo / tuttoTreno)L’URSF conferma il divieto, deciso il 9 novembre 2010, di fermate intermedie tra Torino e Milano per i treni Arenaways. Trenitalia prende atto della decisione dell’organismo indipendente di regolazione che giunge dopo un attento approfondimento, nell’ambito del procedimento di riesame chiesto ed ottenuto proprio da Arenaways, degli ulteriori documenti prodotti dalla stessa Arenaways, dalla Regione Piemonte e da Trenitalia. L’Ufficio di Regolazione dei Servizi Ferroviari, al termine dell’istruttoria, afferma che non solo non esistono elementi per giustificare una revisione della decisione originaria, ma addirittura che le ulteriori informazioni acquisite ne confermano e rafforzano i contenuti. Tutto questo spazza via ogni illazione e falsa ricostruzione della vicenda che, per mesi, si è tentato di avvalorare. Intanto va ribadito che la concessione o il divieto di fermate intermedie tra Torino e Milano compete ad un organismo autonomo e indipendente, qual è l’URSF. Nessuna società del Gruppo FS Italiane ha quindi titolo per negare o concedere tali fermate in assenza della relativa autorizzazione. La decisione dell’URSF conferma come l’effettuazione di quelle fermate avrebbe compromesso l’equilibrio economico sul quale si regge il Contratto di Servizio tra Regione Piemonte e Trenitalia e che ha garantito, fino ad oggi, l’effettuazione di servizi su tutte le linee richieste dalla Regione, a prescindere dalla frequentazione. Trenitalia accetta ed è pronta alla competizione con le altre società ferroviarie, ma nel rispetto delle regole stabilite dal Legislatore affinché tale competizione sia equa e corretta, non penalizzi né la sicurezza né gli interessi di tutti i viaggiatori. Fonte FS Italiane


 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
La sede
Contatti

LE ULTIME DA...

tuttoTRENO
tuttoTRENO Modellismo
 

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi