Contatti Forum Facebook Twitter Linkedin Blog  
 

QUESTO MESE IN EDICOLA

TTMCollezione - 3° fascicolo - Il mio primo plastico
EUR 13.90
Dettagli [...]
tuttoTRENO n°372 - Maggio 2022
EUR 7.50
Dettagli [...]
 
SHOP ON LINE
VISITA IL NOSTRO STORE
Abbonamenti riviste
Libri
DVD
Kit e accessori
Calendari
Arretrati
Monografie a tema
Monografie TTM Extra
Download PDF
Download PDF gratuiti
Ricerca prodotti
 
 






 

News

Scelti i sedili per i nuovi treni Flirt

Con 2.826 preferenze su 5.199 espresse nell’ambito del “Comfort test” la versione “blu” dei sedili è risultata “vincente” agli occhi dei viaggiatori e quindi sarà adottata per gli allestimenti dei nuovi treni FLIRT.
Complessivamente, come riferisce l’assessore Widmann, saranno circa duemila le sedute ad essere installate negli otto nuovi treni FLIRT e nei vagoni accessori per i treni attualmente in circolazione con una spesa consistente.
Dopo i dodici convogli della ferrovia della Val Venosta e gli otto treni a pianale ribassato della Val Pusteria, la Giunta provinciale ha dato il via all’acquisto di otto nuovi treni e di otto moduli aggiuntivi per i treni FLIRT a quattro vetture attualmente in servizio per ampliarne la capacità, aumentando il comfort per i passeggeri e la capienza per il trasporto di biciclette.
Gli otto nuovi treni a pianale ribassato prenderanno servizio dal dicembre 2013. Saranno dotati anche di Wi-Fi per permettere ai passeggeri di accedere a internet durante il viaggio.
Il “comfort test” era stato proposto nelle stazioni di Bolzano, Merano e Brunico dove erano state esposte quattro diverse coppie di sedili da confrontare e testare. I sedili potevano essere provati anche direttamente a bordo di uno dei treni FLIRT della linea della Pusteria e nel tratto Fortezza-Bolzano-Merano. Oltre alla versione “blu” risultata vincente (2.826 preferenze su 5.199 espresse) al secondo posto si è classificata quella “gialla” (1.778 preferenze), seguita da quella “rossa” (367 preferenze) e da quella “verde” (228 preferenze).  
Partecipando al comfort test i viaggiatori oltre ad esprimere la loro preferenza potevano depositare commenti e consigli in merito al trasporto pubblico locale. Evidenti gli appelli per treni più puliti e per un miglior trattamento dei sedili, appelli corrispondenti al secondo fine del “comfort test”, proprio quello di sensibilizzare l’utenza verso ateggiamenti più rispettosi in treno e sui mezzi del trasporto pubblico. Fonte Provincia Bolzano

 
A PROPOSITO DI DUEGI...
Duegi Story
Conosci la Redazione
La sede
Contatti

LE ULTIME DA...

tuttoTRENO
tuttoTRENO Modellismo
 

COMMUNITY DUEGI

Entra nel Forum
Sondaggio
Fotogallery
Link
Appuntamenti
Negozi